Accesso ai servizi

RICHIESTA CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA

Rilevato che ai sensi dell'art. 30 del D.Lgs. n. 346/90 il Certificato di Destinazione Urbanistica (CDU) non è annoverato tra i documenti da allegare alla Dichiarazione di Successione e che il Certificato stesso, per effetto dell'entrata in vigore della L. n. 183/2011 e della c.d. "decertificazione", non può essere presentato agli organi della Pubblica Amministrazione e lo stesso può essere sostituito con una dichiarazione sostitutiva, non trova più applicazione l'esenzione dall'Imposta di Bollo di cui all'art. 5, Tabella allegata al D.P.R. n. 642/72.
Qualsiasi richiesta di rilascio di Certificato di Destinazione Urbanistica presentata dovrà pertanto essere correlata dall'assolvimento dell'Imposta di Bollo del valore vigente.
La richiesta dovrà altresì essere correlata dall'assolvimento dell'Imposta di Bollo del valore vigente che l'Ente riporterà sul relativo Certificato rilasciato. Resta esclusa dall'assolvimento dell'Imposta di Bollo la richiesta e il relativo certificato, inoltrata ai fini della formazione e dell'arrotondamento della Piccola Proprietà Contadina (p.p.c.), oppure inoltrata da Ente pubblico, in applicazione dell'art. 16 della Tabella All. B del D.P.R. 26/10/1972 n. 642.


Documenti allegati:

Ignora collegamenti di navigazione