Accesso ai servizi

"Coppelia" raccontato, musicato e illustrato per i giovani



Ida Viviani e Luisa Bertino portano il racconto di Hoffman in un allestimento per bambini e ragazzi

"Coppelia" raccontato, musicato e illustrato per i giovani


E’ il dolce suono di un carillon a introdurci nel mondo magico della fiaba. Quest’anno, il 4° consecutivo, il progetto di lettura animata promosso dal Sistema Bibliotecario Valli di Lanzo per le sue biblioteche, ha posto l’attenzione sull’8° volumetto della collana “Fiabe dal Mondo”, a cura di Ida Viviani, per i tipi di Mediares edizioni, dedicato a Coppelia. L'allestimento curato dalla biblioteca "Alessandro Galante Garrone" presso il salone polivalente a Coassolo San Nicolao è stato particolarmente adatto per la scenografia studiata e creata da Ida Viviani e Luisa Bertino.

Vasto, vario, attuale il tema toccato del rapporto fra meccanismi creati dall’uomo e sentimenti; con un intreccio di lettura, musica, canti e mimica, è stato permesso ai bimbi di entrare in un mondo un po’ magico con atteggiamento ora divertito, ora più riflessivo. Una ventina di bimbi, alcuni frequentanti il centro estivo organizzato dal Comune di Coassolo, altri accompagnati dalle mamme hanno partecipato il 25 luglio, al laboratorio che si è articolato in tre momenti: il primo, con la lettura animata da parte delle conduttrici Ida Viviani e Luisa Bertino. Luisa ha accompagnato con i suoi canti e la chitarra ed ha interpretato, coinvolgendo il pubblico, il mago Coppelius in preda al suo esperimento più clamoroso: animare le creature inanimate con alcuni espedienti che hanno divertito molto. Il secondo momento si è proposto un brano tratto dall’opera Coppelia, la mazurka, con alcuni semplici movimenti atti a comporre una coreografia che, nel terzo momento, è stato interpretato insieme con tanto di costumi, mascherine, vestagliette, cappellini che hanno soddisfatto le esigenze di tutti.

L’interazione fra lettura, musica, movimento ha fatto gustare la bellezza, lo stupore di fronte alla meraviglia del nostro corpo che alla fine fa esclamare: “lettura, musica, movimento, che bel divertimento!”