Accesso ai servizi

Corpo Musicale di San Pietro



Da oltre 90 anni a passo di musica


Il 12 luglio 1924, nella casa parrocchiale di Coassolo San Pietro si tenne la prima riunione per formare la banda musicale. La formazione esordì, diretta dal maestro Possio, il primo gennaio 1925 e contava 28 elementi. Questo gruppo musicale era stato fortemente voluto dall'allora parroco di San Pietro don Sebastiano Bosio, che nonostante le difficoltà dovute all'epoca e alla conseguente povertà di mezzi, era riuscito nel suo intento: finalmente la piccola frazione aveva la sua Banda. Ma anche per essa si stavano avvicinando tempi duri che avrebbero portato ad un periodo di stasi in seguito allo scoppio della seconda guerra mondiale.


Nel dopoguerra, sotto la direzione del maestro Cardone, storico maestro di Balangero, la banda venne arricchita di nuovi elementi e, negli anni a noi vicini, con l'istituzione del corso di orientamento musicale per banda, diretto dal maestro Aldo Savant Ros, il numero dei musici è arrivato ad una cinquantina.


Gli anni ottanta sono stati i più felici per il Corpo Musicale di Coassolo San Pietro, sono infatti quegli anni in cui si esibiva in una attrazione particolare per una banda paesana, il "carosello militare" formato da originali figure accompagnate dalle note dell'allegra marcia "Europa Mars" di Robert Allmend.


La formazione partecipa sempre con entusiasmo ad ogni manifestazione a cui è invitata: ad esempio nel 2000 ha sfilato con commozione al raduno tenuto a Torino in occasione del cinquantacinquesimo anniversario della Liberazione e lo stesso ha fatto recentemente per la stessa ricorrenza.


Sempre nel 2000 ha festeggiato i 75 anni di fondazione con una esaltante festa in compagnia della banda austriaca di Landeck. L'anno successivo le redini della banda sono state prese dal maestro Elisa Bellezza, che tutt'oggi prosegue l'opera intrapresa e portata avanti per lunghi anni con determinazione e sacrifici dal precedente maestro Aldo Savant Ros. Aldo purtroppo non potrà più festeggiare questo importante "compleanno" con la sua banda perchè è mancato proprio qualche mese fa.


L'impegno e la dedizione che sin qui hanno contraddistinto quanti si sono adoperati per la diffusione della cultura musicale, permettono alla banda di continuare ad allietare con le sue esecuzioni, siano esse marce da sfilata, sinfoniche o colonne sonore di film, chiunque ama la buona musica. E il suo cammino non si ferma qui: ogni giorno l'obiettivo rimane quello di migliorare e di fare in modo che anche i più giovani siano coinvolti in questo instancabile progetto perchè ottant'anni sono un bel traguardo per proseguire con entusiasmo.