Accesso ai servizi

CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA - INFORMAZIONI



CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA - INFORMAZIONI


INFORMAZIONI DI BASE

La carta è contrassegnata da un numero seriale stampato sul fronte in alto a destra (ad esempio CA00000AA). Tale numero seriale prende il nome di numero unico nazionale.

La Carta di identità elettronica è principalmente un documento di identificazione: consente di comprovare in modo certo l’identità del titolare, tanto sul territorio nazionale quanto all’estero, ad esclusione della verifica delle impronte per la lettura delle quali è necessario il rilascio dell’autorizzazione da parte del Ministero dell’Interno.
Il Comune di Coassolo Torinese rilascia la Carta di Identità Elettronica (CIE), che gradualmente andrà a sostituire il tradizionale documento cartaceo già in possesso dei cittadini. La validità della Carta di identità varia a seconda all’età del titolare ed è di:

  • 3 anni per i minori di 3 anni
  • 5 anni per i minori di età compresa tra i 3  e i 18 anni;
  • 10 anni per i maggiorenni.

Viene rilasciata in sostituzione di quelle in scadenza nei sei mesi precedenti la data di scadenza indicata sul retro del documento stesso. Oppure in:

  • sostituzione di quelle già scadute;
  • deterioramento, furto o smarrimento del vecchio documento.

 

Le carte d’identità in formato cartaceo rilasciate prima del 16 ottobre 2017 restano valide fino alla loro data di scadenza e non saranno pertanto sostituite.

Non è necessario rinnovare la carta d’identità in occasione di cambi di indirizzo e di residenza (Circolare MI.A.C.E.L. n. 24 del 31.12.1992).

 

Con l’introduzione della CIE, quella cartacea non potrà essere più rilasciata, tranne che in limitati e particolari casi d’urgenza, peraltro adeguatamente documentati disciplinati dalla circolare 4/2017 del Ministero dell’Interno qualora ci si trovi nella necessità di rinnovare con estrema urgenza il proprio documento scaduto in presenza di:

  • gravi motivi di salute (imminente ricovero documentato da prescrizioni mediche)
  • motivi di viaggio (imminente partenza documentata da titolo di viaggio)
  • imminente consultazione elettorale
  • imminenti esami, concorsi o gare pubbliche (con iscrizione documentata)
  • residenti iscritti all’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero).

La carta d’identità può essere rilasciata in forma cartacea anche nella eventualità, accertata e valutata esclusivamente dagli Uffici, di problemi tecnici nella trasmissione dei dati al Ministero.

 

 

MODALITÀ DI RICHIESTA

Tenendo presente che la procedura di acquisizione dei dati richiede almeno una ventina di minuti circa, per ottenere il documento è necessario rivolgersi direttamente all’Ufficio Anagrafe durante i seguenti orari:

lunedì 08.00 – 12.00

martedì 10.00 – 12.00

mercoledì chiuso

giovedì 08.00 – 12.00

venerdì 14.00 – 16.00

sabato 09.00 – 12.00

 

MODALITÀ DI RILASCIO

La nuova CIE sarà emessa direttamente a cura del Ministero dell’Interno almeno sei giorni dopo che le persone interessate si saranno recate presso gli uffici comunali per richiederne il rinnovo e/o il rilascio e sarà spedita dall'Istituto Poligrafico Zecca dello Stato all’indirizzo di residenza o domicilio appositamente prescelto dal richiedente. Al riguardo è prevista la possibilità di ritirare il documento, entro lo stesso termine, anche presso gli uffici comunali. Considerando i non riducibili tempi di rilascio, si invita a verificare con sufficiente anticipo la scadenza del documento attualmente in proprio possesso.


DOCUMENTAZIONE OCCORRENTE PER IL RILASCIO

Per ottenere la CIE bisogna presentarsi all'ufficio comunale, muniti di:

  • 1 fototessera recente (al massimo sei mesi) in formato riconosciuto ICAO, ovvero riprodotta elettronicamente su un file informatico in formato .jpeg
  • Tessera sanitaria o codice fiscale;
  • La precedente carta di identità, anche se deteriorata, o la denuncia di furto, smarrimento. Se non ne è in possesso dovrà presentarsi al Comune accompagnato da due testimoni
  • Permesso di soggiorno e passaporto (o altro documento di riconoscimento) per i cittadini extracomunitari residenti oppure la copia del permesso di soggiorno scaduto con l'originale della ricevuta attestante l'avvenuta richiesta di rinnovo presentata prima della scadenza del permesso di soggiorno o entro sessanta giorni dalla scadenza dello stesso.

COSTO DELLA CARTA D’IDENTITÀ ELETTRONICA

Il costo comprende anche le spese di spedizione ed ammonta a:

23,00 per le carte rilasciate per la prima volta, ovvero rinnovate alla regolare scadenza del precedente documento, ovvero rinnovate a seguito di furto;

€ 28,00 per le carte rilasciate in sostituzione di quelle smarrite o distrutte, o comunque rinnovate prima dei centottanta giorni antecedenti la naturale scadenza.

Il pagamento della CIE dovrà essere effettuato contestualmente alla richiesta di rinnovo/rilascio presso l’ufficio comunale, in contanti oppure mediante POS.

Si ribadisce che con l’introduzione della CIE, quella cartacea non potrà essere più rilasciata, tranne che in limitati e particolari casi d’urgenza, peraltro adeguatamente documentati.

 

ALTRI DATI

All’atto dell’inserimento dei dati necessari all’emissione della CIE, presso l’ufficio comunale verranno anche prelevate le impronte digitali alle persone di età uguale o maggiore di dodici anni e, per i maggiorenni, sarà anche possibile (facoltativamente) esprimere il proprio consenso/diniego in merito alla donazione organi. La scelta effettuata verrà quindi segnalata al Ministero della Salute per essere inserita nel database del Centro Nazionale Trapianti, permettendo ai medici del Coordinamento Regionale delle Donazioni e dei Prelievi di Organi e tessuti di consultare, in caso di possibile donazione, la dichiarazione di volontà a suo tempo espressa. Tuttavia la decisione presa non sarà definitiva, ma potrà essere modificata in qualsiasi momento, rivolgendosi però alla propria ASL di competenza.

 

PER I MINORI

Validità

  • La carta d'identità rilasciata ai minori di tre anni ha validità di 3 anni.
  • La carta d'identità rilasciata fra i tre anni e i diciotto ha validità di 5 anni.

La rilevazione delle impronte digitali è prevista per ciascun cittadino di età maggiore o uguale a 12 anni

Per il rilascio del documento è sempre necessaria la presenza del minore e una sua fotografia in formato cartaceo conforme agli standard ICAO corrispondente all'aspetto.

Inoltre:

  • presenza di entrambi i genitori muniti di documento d’identità valido;
  • in alternativa, presenza di un solo genitore con un testimone maggiorenne di cittadinanza italiana muniti di documento d’identità valido, modulo di assenso all’espatrio firmato dal genitore assente e copia del documento d’identità di quest’ultimo (il testimone non è necessario nel caso in cui il minore possedesse un altro documento di riconoscimento valido es. passaporto o carta d’identità scaduta).
  • In mancanza di assenso all’espatrio del genitore assente, occorre il nulla osta del Giudice Tutelare.
  • È sufficiente la presenza di un solo genitore qualora sia richiesto che il documento non sia valido ai fini dell’espatrio.

Espatrio del minore di anni 14

Le nuove disposizioni prevedono che, per il minore di anni quattordici, l'uso della carta d'identità elettronica ai fini dell'espatrio sia subordinato alle seguenti condizioni:

  • il minore espatria in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci
  • il minore espatria con altra persona, con società sportiva, scuola, compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato, ecc. , menzionando con chi viaggerà su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l'assenso o l'autorizzazione, convalidata dalla questura (allegata a fondo pagina).

 

STRANIERI

Per i cittadini stranieri residenti, la carta d’identità ha esclusivamente valore di documento di riconoscimento e non costituisce titolo per l’espatrio.

  • Il cittadino straniero, dovrà esibire il permesso di soggiorno in corso di validità.

Ai fini dell’identificazione, in caso di prima richiesta, dovrà esibire un documento valido per l’espatrio rilasciato dalle autorità competenti del Paese di origine oppure un’attestazione consolare con fotografia.


CASI PARTICOLARI

  • Nel caso di impossibilità del cittadino a presentarsi allo sportello del Comune a causa di malattia o impedimento gravi, una persona di sua fiducia può prendere appuntamento e recarsi presso gli sportelli dell’Anagrafe dove consegnerà la documentazione attestante l’impossibilità a presentarsi presso lo sportello, tutta la documentazione richiesta per il rilascio ed un recapito telefonico del richiedente effettuerà il pagamento. Sarà cura dei Servizi Comunali contattare il richiedente e fissare un appuntamento presso il suo domicilio, per il completamento della procedura.
  • Per gli iscritti all’AIRE momentaneamente il Ministero non è ancora nelle condizioni di rilasciare la nuova carta d’identità elettronica. A questi la Carta d’Identità viene ancora rilasciata, sempre presso il Servizio Anagrafe su appuntamento, nella forma cartacea.
  • In caso di smarrimento o furto della CIE, il cittadino deve sporgere regolare denuncia presso le forze dell’ordine; successivamente potrà richiedere il blocco del suo documento. Questo si ottiene contattando il numero 800263388 e fornendo nome, cognome, codice fiscale, numero della CIE se disponibile ed estremi della denuncia presentata alle forze dell’ordine Il servizio è attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 8:00 alle ore 18:00 e il sabato dalle ore 8:00 alle 14:00. Successivamente si potrà chiedere il rilascio di nuova carta presso gli sportelli dell’Anagrafe, presentando la documentazione richiesta.


CODICE A BARRE QR CODE PER VERIFICA DELLA RICEVUTA DI RICHIESTA DELLA CARTA D’IDENTITA’ ELETTRONICA

L’autenticità della ricevuta della richiesta della Carta d’Identità elettronica (CIE) può essere verificata mediante l’utilizzo di uno smartphone (Android o Apple iOS), attraverso l’installazione dell’applicativo Ve.Do, sviluppato dal Poligrafico e Zecca dello stato Italiano, fornito gratuitamente.

Per procedere al download e all’installazione dell’app è necessario accedere al portale della CIE, all’indirizzo https://ww.cartaidentita.interno.gov.it/identificazione-fisica/vedo/ e cliccare sui relativi collegamenti

L’applicazione installata sullo smartphone esegue, tramite fotocamera, la scansione ottica del codice QR presente sulla ricevuta CIE, verifica l’autenticità della stessa e lo stato di lavorazione della relativa Carta d’Identità Elettronica, mostrando l’esito della verifica effettuata sul display dello smatphone

L’app offre le seguenti tipologie di risposta:

  • Ricevuta autentica ed esistenza di una CIE in produzione (foto, stato di lavorazione, numero seriale della CIE, data di emissione e scadenza, dati anagrafici)
  • Ricevuta autentica e CIE consegnata al cittadino presso il comune o tramite servizio postale
  • Ricevuta non autentica (il QR code utilizzato non corrisponda ad alcuna CIE in lavorazione)

MODALITA’ DI ACQUISIZIONE DELLA FOTO

La procedura di digitalizzazione della foto viene eseguita mediante un apposito dispositivo di acquisizione disponibile nei Comuni presso i quali si effettua la procedura di registrazione. Per il corretto svolgimento della procedura di acquisizione, occorre ritagliare, se necessario, la foto in modo che le dimensioni risultino pari a:

  • Larghezza: 35mm
  • Altezza minima: 45mm

L’eventuale ritaglio della foto deve essere eseguito in modo da assicurare un’acquisizione dell’immagine che ritragga per intero il volto non ruotato del soggetto (devono essere visibili entrambi i lobi).

La foto non deve essere ritagliata per escludere lo sfondo o per raddrizzare la testa, né deve risultare ritoccata o colorata o manomessa in alcun modo. L’altezza della foto deve essere tale da assicurare che il volto sia contenuto interamente nell’immagine e centrato rispetto al riquadro dell’immagine in modo che l’altezza degli occhi, rispetto la base del riquadro stesso, sia compresa fra un valore massimo di 31 mm e un valore minimo di 23 mm.

Per il cittadino è anche possibile portare una fotografia su supporto digitale USB rispettando, oltre alle suddette caratteristiche, anche le seguenti:

  • Definizione immagine: almeno 400 dpi
  • Dimensione del file: massimo 500 kb
  • Formato del file: JPG


MODALITA’ DI ACQUISIZIONE DELLE IMPRONTE

La rilevazione delle impronte digitali è prevista per ciascun cittadino di età maggiore o uguale a 12 anni. Le impronte digitali (due) verranno scritte in sicurezza all’interno della propria CIE e non depositate in nessun altro luogo.

Per la rilevazione delle impronte digitali, l’operatore comunale utilizza un dispositivo di rilevazione (sensore) su cui il cittadino è invitato a poggiare le proprie dita, al fine di acquisire le impronte.

Le impronte digitali devono essere acquisite a partire dal dito indice della mano destra e a seguire, dal dito indice della mano sinistra.

Se non è possibile acquisire l’impronta del dito indice, si può procedere all’acquisizione dell’impronta seguendo l’ordine: dito medio, dito anulare e dito pollice per ciascuna mano.  Vanno effettuati almeno 3 (tre) tentativi di acquisizione, alzando ogni volta il dito dal sensore. Questa procedura deve essere seguita per ogni dito acquisito.

Al fine di garantire un corretto risultato l’operatore che esegue la procedura di acquisizione si assicura che:

  • il dito poggiato sul sensore sia effettivamente quello richiesto dall’operatore;
  • le dita non siano ricoperte da patine o pellicole che possano alterare l’impronta;
  • il dito sia posizionato correttamente sulla superficie del dispositivo di acquisizione, in particolare la posizione corretta prevede che il dito sia poggiato di piatto, centrato, con la giusta pressione del polpastrello, senza inclinazione verticale o orizzontale e senza rotazione laterale.